Belen Rodriguez

Questo è un argomento a cui non vorrei dedicare più parole del necessario, ma non credo davvero che ci riuscirò.

Indovinate un po’? Parliamo del video hard di Belen Rodriguez. Francamente l’argomento mi fa sentire assai omologato, dato che in queste ore sulla rete qui da noi non si parla d’altro. A dispetto del fatto che l’Europa sta andando a rotoli, che la Grecia rischia di fallire, che i nostri politici non pagano ciò che fanno pagare a noi, che alcuni giudici sconfessano altri giudici, che la Polizia si deve pagare la benzina per le volanti…

Siamo un popolo di pruriginosi bacchettoni, pronti a dimenticarci di tutto pur di poter guardare nel buco della serratura di VIP e politici. Siamo così insignificanti e falliti da sentire il bisogno di accalcarci dietro qualsiasi telecamera, di qualsiasi argomento si stia parlando, per fare ciao ciao con la manina e quindi tramandare la nostra immagine ai posteri, consci del fatto che è l’unico modo di raggiungere un’effimera “immortalità”.

Siamo francamente deprimenti, e la classe politica che ci governa altro non è che lo specchio delle nostre capacità. Possiamo lamentarci quanto vogliamo, ma sono esattamente come la maggior parte di noi: preoccupati esclusivamente dei loro interessi e del loro benessere…

Stentiamo persino a capire che il sesso è parte della vita di chiunque, e stiamo lì a stigmatizzare il fatto che una ragazza a diciassette anni abbia fatto “roba” con il suo ragazzo di allora. O che un politico ultrasettantenne prenda il Viagra e vada con le escort. Che la ragazza in questione o il politico facciano il loro lavoro più o meno bene, alla fine, è del tutto marginale, vero?!?

Perché certe cose non si fanno, e basta…