Hello world era il primo programma che veniva – tradizionalmente – scritto da chi iniziava a fare il programmatore, fosse egli autodidatta o seguisse un qualsiasi corso.

In questo caso è il primo articolo, o riflessione se volete, che apre questo blog, che più che un blog vuol essere un punto di contatto, o di sfogo, del sottoscritto con chi avrà il piacere di leggere i parti quasi mai sani della mia mente.

Piano piano queste pagine si popoleranno di appunti, racconti, monografie: alcune scritte durante la mia lunga collaborazione con Endzone.it, altri parto più o meno sofferto di stati d’animo, tristezze, meditazioni. Man mano tenterò di mettere ordine in questi appunti, e potrete forse veder crescere e strutturarsi questo spazio. Poi ci saranno pause di silenzio alternate a momenti di iperattività: non spaventatevi, è del tutto normale.

Pare faccia parte delle personalità schizofreniche…

Hello world!
Hello world!